Tuscia: il lago, le ville e i concerti al tramonto, Italia

Prezzo di listino: € 950

€ 950/ a persona

21 / 24 giugno 2024

Il Festival "I tramonti di Tinia", giunto alla 4ª edizione, occupa un posto speciale nel cuore di Noteinviaggio. Nella campagna viterbese, con un lago in cui riflettersi, tra borghi e splendidi palazzi, ascolteremo tre concerti eseguiti da raffinati artisti, tra cui Beatrice Rana, affiancati dai giovani talenti di Avos Project.
  • 4 giorni / 3 notti
  • Italia
  • Di gruppo
Brochure del viaggio

Brochure

Scarica la brochure con l'itinerario di viaggio.

Itinerario

Venerdì 21 giugno - Roma / Bagnaia / Lago di Vico / Sutri

Ore 14:00 Partenza da Roma in pullman (Auditorium Parco della Musica) per Bagnaia (101 km)

Ore 15:30 visita guidata di Villa Lante. Villa Lante è una delle maggiori realizzazioni del Cinquecento Italiano. Chiusa in un rigoroso dedalo geometrico opera dell'architetto Jacopo Barozzi da Vignola, Villa Lante fu costruita nella seconda metà del Cinquecento per volere del cardinale Gambara, a ridosso di un bosco già riserva di caccia. È il giardino l'elemento principale e caratterizzante dell'opera architettonica. Le geometrie delle siepi sempreverdi, le statue di peperino, i giochi e percorsi d'acqua che si gettano nelle vasche, tutto contribuisce a raccontare una natura che l'uomo ordina e combina secondo il proprio piacere. 

Ore 17:15 Termine della visita e trasferimento in albergo. 

Ore 17:45 Sistemazione nelle camere riservate presso Relais San Soucis & Spa 4*
L'albergo è all'interno del Parco Naturale dei monti Cimini, area naturale protetta e si affaccia sulla riva del lago di Vico. L'ambiente è elegante e offre confort, cura nei dettagli, e un relax completo e rigenerante. All'interno, un Centro Benessere dove gli ospiti potranno concedersi momenti di relax

Ore 19:15 Cena in ristorante selezionato.
Trasferimento in pullman a Sutri per il concerto

Ore 21.00 PALAZZO DOEBBING - Sutri
CONCERTO DEL FESTIVAL "I Tramonti di Tinia" 
Programma: 
Sergej Prokof'ev Quartetto per archi no. 2 in Fa Maggiore, Op. 92
Quartetto Klem
Camille Saint-Saëns Fantasie in la maggiore per violino e arpa, Op. 124
Augusta Giraldi - Matteo Baldoni  
Jean Cras Quintetto per arpa, flauto e trio d'archi
Augusta Giraldi, Salvatore Terracciano, Mirei Yamada, Carlotta Libonati, Sofia Bellettini

Al termine del concerto rientro in albergo in pullman
Pernottamento in albergo.

Sabato 22 giugno - Tarquinia (45km)

Prima colazione in albergo. 
Mattina: Partenza in pullman per Tarquinia per la visita alla Necropoli dei Monterozzi e del Museo Archeologico Nazionale sito all'interno dello splendido Palazzo Vitelleschi. La serie straordinaria di tombe dipinte, che vedremo nella necropoli, rappresenta il nucleo più prestigioso della necropoli di Tarquinia che resta, per questo aspetto, la più importante del Mediterraneo, tanto da essere definita dal padre dell'etruscologia, Massimo Pallottino "il primo capitolo della storia della pittura italiana". Oggi molti reperti della Necropoli si possono travare all'interno del Museo Archeologico. Il museo, inaugurato nel 1924, accoglie due storiche collezioni ottocentesche, la Raccolta Comunale e la collezione privata dei conti Bruschi-Falgari. In seguito, è andato arricchendosi con i materiali provenienti dagli scavi condotti nell'area dell'antica città, sia dall'abitato, sia dalle circostanti necropoli. Il percorso espositivo si sviluppa in più aree tematiche abbracciando un arco cronologico che, partendo dall'età del Ferro (IX sec. a.C.), giunge all'epoca romana. Opera iconica, esposta al museo, è il capolavoro della coroplastica etrusca e simbolo della città di Tarquinia: i cosiddetti "Cavalli alati".

Pranzo in ristorante selezionato e rientro in albergo
Pomeriggio di relax in albergo 

Ore 18.30 Trasferimento in pullman all'Azienda Agricola Spada
Ore 19.30 CONCERTO DEL FESTIVAL "I Tramonti di Tinia" 
Programma
Antonín Dvorák - Cigánské melodie - Melodie gitane per voce e pianoforte, op. 55
Johannes Brahms - Zigeunerlieder - Canti zigani, op. 103
Sylvia Schwartz - soprano
Mario Montore - pianoforte
Sergej Rachmaninoff Danze sinfoniche per due pianoforti, Op. 45
Beatrice Rana - pianoforte
Massimo Spada - pianoforte

Rientro in albergo in pullman dopo il concerto e cena libera
Pernottamento in albergo.

Domenica 23 giugno - Oriolo (25km ca)

Prima colazione in albergo.
Mattina: Partenza in pullman per la visita a Oriolo Romano 
Il centro storico di Oriolo Romano è uno dei primi esempi di pianificazione urbanistica moderna, una fondazione civica "ex-novo" in un luogo spopolato. Si tratta di un progetto visibile ancora oggi nelle caratteristiche del sistema viario, nei rapporti e nelle proporzioni tra il palazzo signorile e il resto del borgo. Visiteremo all'interno Palazzo Altieri, fulcro del paese, che appartenne ai Santacroce dal 1578 al 1604 e si presenta con le tipiche caratteristiche delle dimore-fortezza del Cinquecento-Seicento: circondato da un fossato, si eleva per quattro piani ed è protetto da due bastioni angolari dai quali partono le due ali posteriori che conferiscono all'edificio un impianto ad U. Le diverse sale ospitano gallerie di dipinti di fattura pregiata, stucchi e arredi di gusto neoclassico e affreschi.

Pranzo in ristorante selezionato
Al termine rientro in albergo in pullman
Pomeriggio di relax in albergo 

Ore 18.30 Trasferimento in pullman all'Azienda Agricola Spada
Ore 19.30 CONCERTO DEL FESTIVAL "I Tramonti di Tinia" 
Programma
Béla Bartók - Sonata per due pianoforti e percussioni, BB 115, sz 110
Cristiano Menegazzo, Francesco Nataloni, Francesco Bravi, Adriano Leonardo Scapicchi
Richard Strauss - Metamorphosen - versione per settimino d'archi di Rudolf Leopold
David Romano, Mirei Yamada, Riccardo Savinelli, Chiara Mazzocchi, Diego Romano, 
Alice Romano, Vieri Piazzesi

Rientro in albergo in pullman dopo il concerto e cena libera
Pernottamento in albergo.

Lunedì 24 giugno - Nepi / Roma (25km ca)

Prima colazione in albergo e check-out
Mattina: partenza in pullman per la visita di Nepi (20 km circa) 
Nepi, è uno dei paesi più antichi dell'Agro Falisco. Il nome deriverebbe dalla parola etrusca Nepa, che significa acqua. La leggenda data la nascita del centro abitato ben 458 anni prima di Roma, per mano del mitico Termo Larte. Forse la città viene costruita dai falisci durante l'VIII secolo a.C. Nepi diviene un'importante città falisca, data la posizione strategica, chiamata dai Romani "Porta dell'Etruria". Dopo il crollo dell'Impero Nepi viene saccheggiata più volte dai Longobardi. È nell'Alto Medioevo che vive un periodo di splendore, perché è attraversata dalla Via Amerina. L'asse viario in quel momento è un fondamentale collegamento bizantino: l'unico a unire Roma e Ravenna. Durante il Rinascimento la cittadina si trova al centro delle lotte tra le famiglie Della Rovere, Borgia e Farnese. Nel XV secolo, diventa proprietà definitiva del Papato fino alla costituzione del Regno d'Italia.
Visiteremo: le Catacombe, le mura farnesiane, la Rocca Borgia, la cascata cavaterra, il duomo, centro storico e palazzo comunale (solo esterni).

Al termine della visita partenza in pullman per Roma (45km) Auditorium Parco della Musica
___________________________________________________________________

IL FESTIVAL I TRAMONTI DI TINIA 
è un'iniziativa di AVOS PROJECT - SCUOLA INTERNAZIONALE DI MUSICA.  
Avos Project in pochi anni è diventata una realtà importante a livello nazionale per le attività didattiche e l'intento di creare momenti pubblici in cui musicisti affermati e giovani talenti possano suonare insieme. Grandi musicisti di caratura internazionale, condividono il palco con giovani che saranno le star musicali del prossimo futuro. NOTEINVIAGGIO sostiene questa iniziativa devolvendo al festival una quota per ciascun partecipante.

Condizioni di viaggio

QUOTE INDIVIDUALI DI PARTECIPAZIONE  (minimo 15 persone)
In camera doppia 950,00 euro
Supplemento camera doppia uso singola 130,00 euro

LA QUOTA COMPRENDE
- 3 pernottamenti con prima colazione presso Relais San Soucis & Spa
- bus per tutti gli spostamenti durante il viaggio con partenza da Roma il 21.06 e ritorno a Roma il 24.06
- assistenza di un accompagnatore per tutto il periodo;
- 4 mezze giornate di visite guidate a cura dello storico dell'arte e archeologo Marco Zanardi
- Ingressi nei luoghi di visita menzionati nel programma;
- auricolari durante le visite
- i concerti indicati: il 21 giugno, 22 giugno e 23 giugno  
- 1 cena (il 21 giugno) e 2 pranzi (il 22 e 23 giugno) in ristoranti selezionati con bevande incluse 
- assicurazione medico bagaglio 

LA QUOTA NON COMPRENDE
- tassa di soggiorno da pagare in loco
- mance e tutto quanto non espressamente indicato alla voce "La quota comprende"

POLIZZE ASSICURATIVE SUPPLEMENTARI: è possibile sottoscrivere contestualmente alla prenotazione al viaggio la polizza "Annullamento Viaggio" (a richiesta si invia normativa)
Costi: Euro 29,00 fino a 74 anni // Euro 58,00 a persona da 75 anni in su (incluso malattie pre-esistenti)

COME PRENOTARE:
La prenotazione diviene effettiva al ricevimento di:
1.  Nome, cognome, indirizzo completo e codice fiscale di ciascun partecipante
2.  Contratto di viaggio firmato che vi invieremo al momento della prenotazione
3.  Versamento dell'acconto richiesto tramite bonifico bancario  

ACCONTO: Alla prenotazione è richiesto un acconto di euro 300,00= per persona e l'eventuale premio assicurativo per la polizza "annullamento viaggio". L'assicurazione contro l'annullamento può essere stipulata solo contestualmente all'iscrizione al viaggio.

SALDO: 30 giorni prima della partenza (entro il 21 maggio 2024)

In caso di CANCELLAZIONE da parte del cliente saranno applicate le seguenti penalità, oltre alla quota assicurativa: 
- 30% della quota di partecipazione più importo assicurazione per annullamenti entro il 22 maggio 2024
- 50% della quota di partecipazione più importo assicurazione per annullamenti entro il 31 maggio 2024
- 80% della quota di partecipazione più importo assicurazione per annullamenti entro il 06 giugno 2024
- dal 7 giugno 2024 nessun rimborso in caso di rinuncia

Altre proposte

Alcune iniziative di itenerari di viaggi musicali in programmazione