Cremona, la città del violino perfetto, Italia

A partire da:

€ 1.100/ a persona

22 / 26 giugno 2022

Un percorso avvincente nella città del violino perfetto tra botteghe di liutai, luoghi storici e la partecipazione al Festival Monteverdi: ll Ritorno di Ulisse in Patria e concerto di Jordi Savall. Un viaggio nella provincia italiana più bella.
  • 5 giorni / 4 notti
  • Italia
  • Individuale
Brochure del viaggio

Brochure

Scarica la brochure con l'itinerario di viaggio.

Itinerario

mercoledì 22 giugno Milano / Cremona

Arrivo autonomo alla Stazione di Milano Centrale e ritrovo dei Partecipanti
Ore 13.30: partenza in pullman per Cremona (90km - circa 1h.30')
Arrivo e sistemazione c/o Delle Arti Design Hotel 4* - Hotel delle Arti
è un 4* superior in stile design. Costruito nel 2002 ha ricevuto prestigiosi premi internazionali per l'architettura e lo stile innovativo. Situato nel centro storico, a pochi passi da Piazza Duomo, e dal museo del Violino offre soggiorni esclusivi in un ambiente tecnologico, innovativo e molto confortevole.
Nel tardo pomeriggio: La nostra scoperta della città di Cremona inizia con la suggestiva visita alla bottega di un liutaio: quella della liuteria è un'antica tradizione che ha reso la città celebre nel mondo. Verrà illustrata la costruzione del violino secondo il metodo classico cremonese, ispi- rato ai modelli dei grandi maestri del passato, gli Amati, i Guarneri e Antonio Stradivari. Ci saranno svelati i segreti di questa antica arte fatta di esperienza , di amore e di grande passione per la musica: il profumo delle vernici naturali, i legni esposti per la stagionatura, i grandi e piccoli attrezzi dell'artigiano, i disegni e le "forme interne" peculiari della tradizione cremonese, gli accessori e il collaudo finale.
Cena presso ristorante selezionato
*******************************************

giovedì 23 giugno Cremona

Prima colazione in hotel
Mattina: inizia la nostra visita di Cremona, con la Cattedrale, e il Palazzo Comunale. La maggior parte delle visite si svolgeranno a piedi, poiché le distanze contenute ci permettono di poter go- dere appieno della bellezza del centro storico. La Cattedrale costituisce un monumento di grande suggestione e di alto valore storico-artistico. Numerose opere scultoreedi stile romanico e gotico decorano la facciata principale e le facciate dei due transetti, mentre l'interno presenta un interessante ciclo pittorico sulla vita della Vergine e di Gesù, realizzato nel primo Cinquecento da pittori manieristi. Dal classicismo di Boccaccio Boccaccino, attraverso la grande espressività artistica di pittori quali Bembo, Melone e Romanino, fino alla travolgente forza espressiva del Pordenone, la navata maggiore svela uno dei massimi capolavori della pittura lombarda del Rinascimento. Da ammirare anche gli altari laterali decorati da artisti locali, alcune pregevoli opere marmoree e lignee, affreschi del XIV secolo, una grande e preziosa croce in argento, smalti e oro realizzata nel secolo XV. Suggestiva la discesa alla cripta che racchiude il monumento a S. Omobono, principale patrono della città e della diocesi e un frammento di mosaico pavimentale risalente al secolo XII.
Il Palazzo Comunale è stato fondato nel 1206 con la forma architettonica tipica del broletto lombardo e suc- cessivamente ampliato nel 1245. La struttura medievale del palazzo non ha subito modifiche fino alla fine del XV secolo. A partire dal 1496 e poi nel corso del secolo successivo fu modificata la facciata sostituendo le tri- fore duecentesche con finestre rettangolari e aggiungendo il nuovo arengario in marmo addossato al pilastro centrale della facciata. Lo spazio interno, che prevedeva un'unica grande sala per le riunioni del popolo del Comune, fu suddiviso in nuovi ambienti di minori dimensioni tra i quali la cappella, la Sala del Consiglio dei Decurioni, e una galleria d'accesso, oggi Salone dei quadri, sede del Consiglio Comunale.
Pranzo libero
Pomeriggio
Partenza in pullman per visita della Chiesa di San Sigismondo. Sul sito dell'odierno monastero, sorgeva un'antica chiesetta, già dedicata a san Sigismondo, dove il 25 ottobre 1441 Bianca Maria Visconti, unica figlia del Duca di Milano Filippo Maria e ultima erede della dinastia viscontea, sposò Francesco Sforza, fondatore della dinastia sforzesca. Fu scelto questo sito per l'importante avvenimento che consentì il passaggio del ducato di Milano dai Visconti agli Sforza,in quanto la città di Cremona fu la dote che Bianca Maria portò al matrimonio. A memoria dell'evento fu decisa dai duchi la demolizione della primitiva chiesetta e l'edificazione del nuovo monastero affidato ai monaci Gerolamini. Il 20 giugno 1463 avvenne la posa della prima pietra, tuttora visibile alla prima cappella di destra. La campagna decorativa iniziò nel 1535 e a partire da quel momento S. Sigismondo divenne il cantiere più vivace della città; qui, nei trent'anni che du- rerà l'impresa, passeranno infatti gli artisti migliori di quel tempo, i più moderni (Camillo Boccaccino, Giulio e Antonio Campi, Bernardino Campi, Bernardino Gatti), e qui, in S. Sigismondo, nasce la particolare declinazione cremonese della maniera.
Al termine, trasferimento al pontile del LungoPo di Cremona per una mini-crociera sul Po a bordo del battello fluviale Mattei. Il tour è programmato per godere delle suggestive luci del tramonto, e prevede la risalita del Grande Fiume fino a Isola Serafini. La crociera avrà una durata di circa 2 ore durante la quale il comandante descriverà il meraviglioso paesaggio fluviale, tra isole, lanche, giganteschi sabbioni e narrerà aneddoti dei vecchi maestri barcaioli.
Cena a bordo con specialità gastronomiche del territorio. Rientro a Cremona e rientro in albergo in pullman.
*******************************************

venerdì 24 giugno - Cremona

Prima colazione in hotel
La nostra mattinata sarà dedicata alla visita del Battistero e del Torrazzo.
Il Battistero è un gioiello architettonico del Medioevo: l'edificio presenta una pianta ottagonale a valenza simbolica, con elementi romanici uniti a particolari decorativi del primo gotico lombardo. Le opere d'arte qui custodite colpiscono l'attenzione del visitatore: gli altari barocchi, tra i quali spicca la scultura policroma dell'importante intagliatore cremonese Giacomo Bertesi, il fonte battesimale marmoreo, realizzato da Lorenzo Trotti nel 1531, le opere scultoree provenienti dalla vicina Cattedrale, la statua bronzea dell ?Arcangelo Gabriele. La maestosa volta è opera architettonica di grande interesse, fonte di ispirazione nei secoli per numerosi artisti.
Il Torrazzo è il simbolo stesso della città, e con i suoi 112 metri di altezza è il cam- panile più alto d'Europa. La facciata verso la Piazza è abbellita dall'orologio astro- nomico realizzato nel 1583 da Francesco Divizioli. La salita (facoltativa) percorre la scala originaria, fino ad arrivare alla cima della ghirlanda, dove si apre una vista straordinaria sulla città e sulla campagna circostante.
Pranzo libero.
Alle 14.30 Museo Civico Ala Ponzone per visita della Pinacoteca e Stanze per la musica. Il museo Civico Ala Ponzone si trova all'interno del cinquecentesco Palazzo Affaitati: la Pinacoteca ospita più di duemila pezzi, che spaziano dal Medioevo al Novecento. Il nucleo centrale della collezione è costituito dal lascito effettuato dal Marchese Ala Ponzone nel 1842, ma si è andato arricchendo nel tempo con molte donazioni da parte di privati e con opere provenienti da Chiese soppresse. Ospita alcuni capolavori, tra cui il "San Francesco in meditazione" del Caravaggio e l'Ortolano di Arcimboldo. Nella sala del Platina è inoltre esposto un capolavoro dell'arte lignea rinascimentale, uno straordinario armadio a tarsia restaurato nel 2007, un tempo collocato nella Sacrestia dei Canonici della Cattedrale. Il museo ospita inoltre, nelle Stanze per la musica, un'importante e rara collezione di stru- menti storici a corda, dovuta all'opera di Carlo Alberto Carutti.
ore 18.30 Aperitivo -degustazione in Enoteca
Trasferimento a piedi al Teatro Amilcare Ponchielli

ore 20.00 Teatro Amilcare Ponchielli ''Monteverdi Festival''

Il Ritorno di Ulisse in Patria
Opera di Claudio Monteverdi su libretto di Giacomo Badoaro dall'Odissea di Omero
Interpreti in via di definizione

sabato 25 giugno - Cremona

Prima colazione in hotel
Visita del Museo del Violino "Palazzo dell'Arte", con visita guidata della Collezione di Violini Storici. Questo museo permette di conoscere da vicino gli strumenti sim- bolo della liuteria cremonese, costruiti più di 300 anni or sono da Maestri quali Stradivari, Amati e Guarneri. Il museo è dotato di un coinvolgente percorso interattivo che consente di approfondire il tema della liuteria cremonese e della storia del violino. Ospita, inoltre, la Collezione del Museo Stradivariano, un corpus unico al mondo che espone documentazione, attrezzi originali, disegni, documenti autografi e materiale vario appartenuti alla bottega di Stradivari.
Al termine della visita ascolteremo un'emozionante

Audizione di uno dei Violini Storici

presso l'auditorium Giovanni Arvedi collocato internamente al museo.
Pranzo presso Ristorante del Museo
Pomeriggio: tempo libero a disposizione
ore 18.30 Aperitivo pre-concerto nella Piazza del Duomo
Trasferimento a piedi al Museo del Violino

ore 20.00 MUSEO DEL VIOLINO ''Monteverdi Festival''

HESPERION XXI
Jordi Savall
- Viola da gamba soprano Anonimo italiano, circa. 1500,
- Viola da gamba basso da Pelegrino Zanetti, Venezia 1553
  & Direzione
Xavier Díaz-Latorre - Chitarra e tiorba
Andrew Lawrence-King - Arpa doppia
Philipe Pierlot - Viole da gamba soprano e basso
Xavier Puertas - Violone
David Mayoral - Percussione

musiche di V. Ruffo, E. de' Cavalieri, A Falconiero, G. Frescobaldi, T. Hume
*******************************************

domenica 26 giugno - Cremona Soncino Milano

Prima colazione in hotel e rilascio delle camere
Partenza in pullman per Soncino. Lungo l'antica strada di Cremona è prevista una tappa nel luogo dove sorge la cinquecentesca Chiesa di Santa Maria delle Grazie, con i mirabili affreschi di Giulio Campi e dei fratelli Scanzi e le bellissime decorazioni in terracotta. Si prosegue la visita con la Rocca Sforzesca e il Borgo Medievale di Soncino, con i palazzi decorati da fregi in cotto, i mulini e l'antica cinta muraria; ingresso alla Casa degli Stampatori dove è possibile visitare la vecchia stamperia ebraica del secolo XV, con una fedele ricostruzione di un torchio del 1400.
Breve tappa nella Chiesa di S. Giacomo costruita nel XIV secolo ove prima sorgeva un antico ospizio per i pellegrini: conserva al suo interno il "Compianto sul Cristomorto", un gruppo di otto statue in terracotta realizzato da Agostino de'Fondulis e le quattrocentesche vetrate policrome.
Pranzo a Soncino in ristorante
Al termine trasferimento in pullman alla Stazione di Milano Centrale (arrivo previsto 15.30/16.00
Saluti e partenze individuali
*******************************************
L'ordine delle visite può essere variato per esigenze operative o in relazione ad eventuali restrizioni del Governo dovute al COVID19 e relative alla chiusura dei musei, teatri e sale da concerto




Condizioni di viaggio

QUOTE INDIVIDUALI di PARTECIPAZIONE


quota in camera doppia = €  1.100,00 per persona
suppl. singola                = €     135,00

LE QUOTE COMPRENDONO
- 4 pernottamenti presso l'hotel Delle Arti Design Hotel con primna colazione inclusa
- trasferimento in pullman dalla Stazione Milano Centrale / Cremona a/r
- assistenza accompagnatore intero durata del viaggio
- poltrone in platea per Opera il 24 giugno e concerto 25 giugno
- visita al Museo del Violino con audizione;
- le visite indicate in programma e ingressi inclusi;
- cena in ristorante 22 giugno, pranzo al ristorante del museo il 25 giugno, pranzo a Soncino il 26 giugno,
- aperitivo rinforzato pre-concerto il giorno 24 giugno e 25 giugno
- navigazione sul Po e cena a bordo
- assicurazione medico-bagaglio


LE QUOTE NON COMPRENDONO
- viaggio dalla città di partenza fino a Milano;
- pasti non indicati;
- mance, extra in genere e tutto quanto non indicato alla voce "le quote comprendono"

NOTA IMPORTANTE
L'organizzatore si riserva il diritto di annullare il viaggio, ENTRO E NON OLTRE 30 giorni prima della partenza, qualora non dovesse aver raggiunto il numero minimo di partecipanti. In tal caso, la quota corrisposta verrebbe restituita per intero. In caso di annullamento del viaggio, dovuto a restrizioni governative legate al COVID19, la quota sarà rimborsata integralmente

POLIZZE ASSICURATIVE SUPPLEMENTARI
E' possibile sottoscrivere contestualmente alla prenotazione al viaggio la polizza "Annullamento Viaggio" (a richiesta si invia normativa)
Importo per persona in camera doppia e singola Eur 40,00

COME PRENOTARE
La prenotazione diviene effettiva al ricevimento di:
1. contratto di viaggio firmato che provvederemo ad inviarvi alla conferma;
2. acconto richiesto tramite bonifico bancario o carta di credito Visa/Mastercard.

ACCONTO: All'atto dell'iscrizione, è richiesto un acconto pari al 30% del totale viaggio insieme all'eventuale premio assicurativo per la polizza "annullamento viaggio" (invio normativa su richiesta)
SALDO: entro il 23 maggio 2022.

In caso di CANCELLAZIONE da parte del cliente saranno applicate le seguenti penalità, oltre alla quota assicurativa:
- 30% della quota di partecipazione per annullamenti entro il 23 maggio 2022
- 50% della quota di partecipazione per annullamenti entro il 12 giugno 2022
- dal 13 giugno 2022 nessun rimborso in caso di rinuncia

Altre proposte

Alcune iniziative di itenerari di viaggi musicali in programmazione