Beatrice Rana e il Salento, Italia

A partire da:

€ 1180/ a persona

4 / 8 luglio 2019

Perchè Beatrice Rana, "prodigio artistico" e star internazionale contesa dalle sale di tutto il mondo, ritorna ogni anno in Salento per il Festival Classiche Forme? Questo è il viaggio che risponde alla domanda. Un "innesto" di Grande Musica nella terra del barocco, dell'arte bizantina e di riti antichi.
  • 5 giorni - 4 notti
  • Italia
  • Di gruppo
Brochure del viaggio

Brochure

Scarica la brochure con l'itinerario di viaggio.

Itinerario

Giovedì 4 luglio - Arrivo a Lecce

Arrivo autonomo all'aeroporto di Brindisi o alla stazione di Lecce.
(Saranno organizzati i trasferimenti da aeroporto Brindisi o stazione Lecce in base agli orari di arrivo)

Sistemazione presso RISORGIMENTO Resort 5* - RisorgimentoResort
Ubicato in una dimora storica del '400 nel centro della città di Lecce. Ogni dettaglio è studiato per rendere unico il soggiorno, dall'architettura storica al design contemporaneo, alla raffnata cucina con proposte gourmet. Le camere sono finemente arredate e sono caratterizzate da tonalità calde che richiamano i colori del territorio salentino. Abbiamo riservato camere di tipologia Executive

Ore 17.30 - Passeggiata a piedi per raggiungere la chiesa dei Santi Niccolò e Cataldo
La chiesa rappresenta il massimo esempio di romanico salentino, modello indiscusso di riferimento per tutte le chiese successive della Terra d'Otranto storica, che comprendeva anche Matera, fino ai primi del Novecento, abbracciando finanche il fenomeno del revival romanico di importanti santuari come la Madonna della Coltura a Parabita. Straordinari gli affreschi che si conservano all'interno dell'edificio, tra le rare testimonianze di pittura gotica pugliese.
Cena presso ristorante selezionato

Venerdì 5 luglio - Lecce / Cerrate

Visita della città di Lecce
Lo splendore delle pietre color miele si riverbera nelle principali chiese cittadine, espressione di un ceto sociale dominante che si intreccia col potere religioso. Le chiese degli ordini monastici (celestini, gesuiti, francescani, carmelitani, olivetani) testimoniano ciascuna un modo diverso di intendere il decoro e il rapporto tra interno ed esterno dell'edificio. Interpreti raffinati e capaci come Francesco Antonio e Giuseppe Zimbalo, Cesare Penna, Giuseppe Cino, firmano i monumentali capolavori di questa stagione culturale ricca e straordinaria. La visita guidata riguarderà le chiese più importanti (duomo, Santa Croce, Santa Chiara,), che saranno osservate con particolare attenzione al contrasto tra gli esterni fastosi e gli interni sobri, spesso poco decorati per dare ampio risalto agli altari e alle tele.
Tempo libero per il pranzo e relax

Pomeriggio - Partenza in pullman
Visita dell'Abbazia Santa Maria di Cerrate, fondata secondo una pretenziosa leggenda dal re normanno Tancredi d'Altavilla, colpito da una visione della Vergine apparsagli tra le corna di un cervo durante una battuta di caccia. Storicamente la fondazione è attestata tra la fine dell'XI e gli inizi del XII secolo, quando Boemondo d'Altavilla - figlio di Roberto il Guiscardo - insedia a Squinzano un cenobio di monaci greci. A costoro si deve certamente l'iniziativa dell'intervento di decoro dell'interno dell'edificio chiesastico – all'esterno caratterizzato da un gusto pienamente romanico che risponde a modelli bizantini di squisita fattura costantinopolitana.
Rientro a Lecce

Ore 21.00 classiche FORME - Festival Internazionale di musica da camera

CHIOSTRO DELL'ANTICO SEMINARIO DI PIAZZA DUOMO

PROGRAMMA
Maurice Ravel | da Don Quichotte à Dulcinée
Chanson romanesque - Chanson épique - Chanson à boire
Antonín Dvorák | Quartetto per archi n. 1 "Cipressi" B. 152 
So che sul mio amore - Regni di morte - Qui guardo fissamente - Tu solo cara - Natura in pace
Richard Strauss | Morgen - Zueignung
Dmitrij Šostakovic | Quartetto op. 108
Aleksandr Borodin | Quartetto op. 108
Francesco Paolo Tosti | Tell me to stay - Pierrot's lament - More and more

Vittorio Prato - baritono | Simone Lamsma - violino | Fabrizio Falasca - violino
Sara Ferrández - viola | Ludovica Rana - violoncello | Beatrice Rana - pianoforte

Sabato 6 luglio - Lecce / Soleto / Galatina / Supersano / Lecce

Mattina - Partenza in pullman
La provincia di Lecce conta città di grande spessore economico, sociale, culturale sin da tempi antichi. Nardò, Maglie, Galatina, Gallipoli sono importanti snodi viari nella vasta rete delle campagne salentine, che tra Medioevo ed età moderna sviluppano la propria vocazione. A Soleto e Galatina potremo fare un passo indietro e viaggiare nel pieno Medioevo salentino: un Medioevo tardo (gli affreschi della chiesetta di Santo Stefano a Soleto e della Basilica di Santa Caterina d'Alessandria a Galatina sono eseguiti tra la fine del XIV e gli inizi del XV secolo) e colto. Sulle tracce di un passato che ritorna, sul filo del dialetto griko e della tradizione di pizziche e tarante, le due città conservano nitide memorie - negli affreschi, nella lingua, nelle usanze popolari - della persistenza di cultura greca fino all'avanzato Seicento, rimescolata con i costumi del luogo fino a generare una cultura del tutto originale.
Pranzo tipico in Masseria storica con prodotti Km 0

Pomeriggio - Visita della Cripta Beata Vergine Coelimanna a Supersano, splendido esempio di chiesa rupestre salentina con invaso spaziale rettangolare, sbozzato in modo grossolano e alterato in età barocca dall'immissione di un pilastrone e di un altare. Caratterizza l'ambiente una ricca decorazione ad affresco, che mescola con disinvoltura la secolare tradizione bizantina con il gusto tardogotico imperante in Salento a partire dal tardo XIV secolo.
Rientro a Lecce

Ore 21.00 classiche FORME - Festival Internazionale di musica da camera

CHIOSTRO DELL'ANTICO SEMINARIO DI PIAZZA DUOMO

PROGRAMMA
Iannis Xenakis | Rebonds B
Simone Rubino percussioni

Wolfgang Amadeus Mozart | Sonata per due pianoforti
Benedetto Lupo pianoforte | Beatrice Rana pianoforte

Béla Bartók | Sonata per due pianoforti e percussioni
Simone Rubino percussioni | Daniel Martínez percussioni
Benedetto Lupo pianoforte | Beatrice Rana pianoforte

Domenica - 7 luglio - Otranto

Partenza in pullman
Otranto, faro culturale della costa adriatica, porto più vicino alle coste dell'opposta sponda, città perseguitata e lacerata dalle incursioni turche, conserva miracolosamente intatto un patrimonio artistico eccezionale. Il dialogo costante tra cultura greca e cultura latina è qui manifesto nelle due principali chiese cittadine: la cattedrale, col suo tappeto musivo realizzato tra 1163 e 1165 dal monaco Pantaleone, e la chiesa bizantina di San Pietro, con i suoi straordinari affreschi. Lungo la strada che conduce al maestoso castello, risuona l'eco della tradizione letteraria di Maria Corti, fine intellettuale che ha immortalato la presa di Otranto da parte dei turchi nel 1480 con il suo romanzo storico "L'ora di tutti", dando voce a personaggi in bilico tra realtà e fantasia che sono ancora oggi parte della memoria culturale cittadina. Il percorso di visita include la Cattedrale e la chiesa di San Pietro.
Pranzo ad Otranto in ristorante selezionato

Pomeriggio - Visita della Cripta di Santa Maria degli Angeli a Poggiardo
La Cripta di S. Maria degli Angeli è una delle chiese-cripte ipogee che che caratterizzavano quella che un tempo era conosciuta come Terra d'Otranto. E' un edificio di culto greco  completamente affrescato, risalente con ogni probabilità all'anno 1000. Dopo un lunghissimo periodo di abbandono e oblio, gli affreschi sono stati restaurati e dopo l'esposizione in mostre in varie città italiane sono ritornati nella loro terra in una struttura museo ipogea a pochi passi dalla cripta.

Ore 21.00 classiche FORME - Festival Internazionale di musica da camera

CHIOSTRO DELL'ANTICO SEMINARIO DI PIAZZA DUOMO

PROGRAMMA
Clara Schumann 
3 romanze op. 22 per violino e pianoforte - 2 Lieder op. 13 per violoncello e pianoforte
Simone Lamsma violino | Ella van Poucke violoncello | Beatrice Rana pianoforte

Silvia Colasanti | dialogo per violino e violoncello - Clara e Schumann
Simone Lamsma violino | Ella van Poucke violoncello

Robert Schumann | Quartetto op. 47 
Simone Lamsma violino | Sara Ferrández viola
Ella van Poucke violoncello | Beatrice Rana pianoforte

Lunedì 8 luglio - Partenza da Lecce

Check out e partenza
Trasferimento in aeroporto di Brindisi e/o stazione di Lecce

Condizioni di viaggio

QUOTE INDIVIDUALI DI PARTECIPAZIONE 

Quota in camera doppia    euro 1.180,00
Supplemento camera singola    euro 150,00

LE QUOTE COMPRENDONO
- 4 pernottamenti presso l'Hotel Risorgimento Resort 5* con prima colazione inclusa
- la cena il giorno di arrivo a Lecce
- il pranzo a Otranto e pranzo in Masseria
- 3 aperitivi in albergo (5-6-7 luglio)
- visite ed escursioni descritte guidate da una storica dell'arte (Dr.ssa Giulia Perrino)
- un accompagnatore per minimo 10 persone
- trasferimenti arrivo e partenza (aeroporto di Brindisi e/o stazione Lecce)
- pullman durante le escursioni (5 luglio pomeriggio – 6 e 7 luglio)
- biglietti per 3 concerti presso il Chiostro dell'Antico Seminario
- ingressi durante le visite
- tassa di soggiorno
- assicurazione medico-bagaglio

LE QUOTE NON COMPRENDONO
- biglietto aereo o biglietto ferroviario
- i pasti non indicati
- mance, extra in genere e tutto quanto non indicato alla voce "le quote comprendono"

POLIZZE ASSICURATIVE SUPPLEMENTARI

E' possibile sottoscrivere contestualmente alla prenotazione al viaggio la polizza "Annullamento Viaggio" (a richiesta si invia normativa).

COME PRENOTARE

La prenotazione diviene effettiva al ricevimento di:
1. contratto di viaggio firmato che provvederemo ad inviarvi;
2. acconto richiesto tramite bonifico bancario o carta di credito Visa/Mastercard.

ACCONTO: All'atto dell'iscrizione, è richiesto un acconto di € 350,00 per persona insieme all'eventuale premio assicurativo per la polizza "annullamento viaggio" . L'assicurazione contro l'annullamento può essere stipulata contestualmente alla prenotazione
SALDO 30 giorni prima della partenza: entro 4 giugno 2019.

In caso di CANCELLAZIONE le penali sono le seguenti:
• 20% della quota di partecipazione dall'atto dell'iscrizione al 04 giugno 2019
• 30% della quota di partecipazione dal 05 al 18 giugno 2019
• 60% della quota di partecipazione dal 19 al 27 giugno 2019
• 100% della quota di partecipazione dal 28 giugno fino alla partenza

Altre proposte

Alcune iniziative di itenerari di viaggi musicali in programmazione